Recupero / Smaltimento rifiuti: 25 CENT .... per una risposta immediata e CERTIFICATA

Produttori iniziali e detentori di rifiuti hanno il dovere di affidarsi per il loro recupero/smaltimento ad aziende in possesso degli adeguati titoli autorizzativi.

“Chi sporca paga” è il principio sul quale si basa la direttiva 2004/35/CE; ciò significa che chiunque produca rifiuti, azienda o cittadino che sia, è responsabile e deve farsi carico di intraprendere le necessarie azioni di prevenzionee di riparazione di eventuale inquinamento nonché di sostenere tutti i costi relativi. Per questo motivo produttori iniziali e detentori di rifiuti hanno il dovere, dopo aver identificato il rifiuto per qualità e quantità, di affidarlo per il suo recupero/smaltimento ad aziende (trasportatori ed impianti) in possesso degli adeguati titoli autorizzativi.
Altra considerazione importante è che anche i soggetti destinatari, ovvero coloro che trattano il rifiuto per produrre nuove materie prime seconde da recupero o per smaltirlo correttamente, producono nuovi rifiuti rispetto a quanto loro conferito.
Come ottemperare a questo obbligo senza aver il dubbio, per ogni movimentazione, di affidare il rifiuto a soggetti effettivamente autorizzati?
Chi gestisce un alto numero di movimenti, sa bene quanto sia il tempo speso dal personale incaricato per recepire di volta in volta le informazioni riguardanti la vigenza di un’autorizzazione e in essa quali rifiuti possono essere trasportati, da quali mezzi e con quali limitazioni di quantità.
E qui ci viene in aiuto la tecnologia; l’Albo Gestori Ambientali permette oggi di interrogare il proprio DB costantemente aggiornato e contenente tutte le autorizzazioni dei soggetti trasportatori.
Computer Solutions S.p.a. si è spinta oltre ed ha ideato un proprio strumento che permette il dialogo tra i suoi gestionali (WinSm@rt EVO e Smart OnLine) ed il DB dell’Albo attraverso l’utilizzo di una porta applicativa resa disponibile per l’interoperabilità.
I nostri clienti sono dunque in grado di eseguire ogni movimentazione nel rispetto della norma e senza dispendiose perdite di tempo; il nostro strumento permette infatti di verificare in real time la vigenza di un’autorizzazione relativa al trasporto di un dato rifiuto pericoloso o non pericoloso; per farlo è sufficiente disporre di 3 semplici informazioni: Codice Fiscale del trasportatore, targa del mezzo e codice CER del rifiuto, informazioni che vengono abitualmente utilizzate per la registrazione del movimento stesso. La metodologia di lavoro non cambia, i tempi non si allungano anzi vengono eliminati quelli necessari per la verifica manuale dell’autorizzazione, la risposta è immediata e certificata.
E i costi? Ogni interrogazione ha un costo di soli 25 centesimi che possono ridursi addirittura a 5 attivando anche il sistema di monitoraggio automatico e continuo di tutte o parte delle autorizzazioni presenti nel DB del Progetto WinSm@RT®.
Infatti, oltre all’opportunità di interrogare in tempo reale il DB dell’Albo Gestori, la suite Progetto WinSm@RT® prevede l’attivazione di un piano di monitoraggio continuo che permetta l’allineamento automatico tra il DB dell’Albo e l’archivio delle autorizzazioni presente nei nostri gestionali; in questo modo si realizza nel tempo un controllo automatico di tutte le autorizzazioni dei soggetti trasportatori inseriti nel monitoraggio: ad ogni variazione nell’autorizzazione (scadenza, mezzi, CER, volumi, etc.), la modifica apportata ai dati nel DB dell’Albo Gestori viene automaticamente riportata nell’archivio delle autorizzazioni in aggiornamento della precedente impostazione; ecco quindi che il vostro archivio delle autorizzazioni sarà sempre aggiornato e non sorgerà mai più il dubbio di aver affidato i rifiuti prodotti a soggetti non autorizzati.
25 cent il costo per ogni interrogazione che vi permetterà di contare su una risposta immediata e certificata.
Lavorare manualmente costa molto di più in termini di tempi/risorsa e, in caso accidentale di affidamento ad operatore non autorizzato, di sanzioni nelle quali è possibile incorrere che possono essere di natura amministrativa o peggio ancora, nel caso di rifiuti pericolosi, di tipo penale.
Leonardo Grassi

ALTRE NEWS


News del
13 settembre 2018

Invio via PEC della IV copia del FIR:
Dubbi e timori ostacolano la via verso la semplificazione

Siamo alle solite! Non capisco perché in Italia ogni tentativo di semplificazione venga guardato con sospetto, quando non addirittura avversato da alcuni. Per…
LEGGI
News del
1 agosto 2018

Il Ministro Costa stacca la spina al SISTRI

Nel corso dell’intervista al Ministro Costa trasmessa da Recicla TV (a questo link la versione integrale: https://www.ricicla.tv/costa-sistri-passato-pensiam…
LEGGI
News del
17 luglio 2018

WORKSHOP su "La trasformazione digitale": gli strumenti innovativi di Computer Solutions

Fatturazione elettronica, Fir, Registri di Carico e Scarico, Conservazione sostitutiva dei documenti, realizzazione del paperless office; questi gli argomenti…
LEGGI
News del
15 luglio 2018

La nuova categoria 2TER dell'Albo Nazionale Gestori: ATTENZIONE Parrocchie!

Quando da ragazzo, come tanti altri, andavo in giro con il camioncino che i Salesiani avevano noleggiato per effettuare l’operazione Mato Grosso, nata con…
LEGGI
News del
27 giugno 2018

Benvenuta digitalizzazione nella Gestione dei Rifiuti

Riprendiamo il discorso, più volte trattato, relativo ai processi di digitalizzazione dei documenti fiscali obbligatori per adempiere alle norme previste dal…
LEGGI
News del
18 giugno 2018

5 luglio 2018: nuova classificazione dei rifiuti Pericolosi

Estate densa di novità in materia di gestione rifiuti quella che ci aspetta quest’anno: prima dell’entrata in vigore delle nuove categorie dei RAEE, in…
LEGGI
News del
11 giugno 2018

FERRAGOSTO: Entrano in vigore le nuove categorie RAEE

Il 15 agosto, giorno di ferragosto così sacro per gli Italiani, entrerà in vigore l’ “Open Scope” (in italiano “campo aperto”) come previsto dalla direttiva…
LEGGI
News del
28 maggio 2018

4^ Copia del FIR via PEC. Computer Solutions Pronta… come sempre!

Prima di tutto la norma: il capo terzo dell’articolo 1135 della legge 205 del 27/12/2017 ha introdotto l’articolo 194-bis al D.lgs 152/2006, il cui comma 3,…
LEGGI
News del
28 maggio 2018

TRASPORTI TRANSFRONTALIERI DI RIFIUTI: COME SI OPERA OGGI?

La gestione dei trasporti transfrontalieri di rifiuti è stabilita per tutti gli operatori comunitari dal Regolamento CE 1013/06. Chiunque voglia o debba…
LEGGI
News del
21 maggio 2018

Recupero / Smaltimento rifiuti: 25 CENT .... per una risposta immediata e CERTIFICATA

“Chi sporca paga” è il principio sul quale si basa la direttiva 2004/35/CE; ciò significa che chiunque produca rifiuti, azienda o cittadino che sia, è…
LEGGI
News del
14 maggio 2018

SEMINARIO + WORKSHOP: Formula vincente di Computer Solutions

“Legislazione sulla conservazione sostitutiva dei documenti e relative soluzioni informatizzate; gestione del Formulario per il trasporto e del Registro di…
LEGGI
News del
7 maggio 2018

MUD: Modello Unico? di Dichiarazione ambientale

Vi chiederete perché lo definisco cosiddetto e perché nel titolo trovate un punto interrogativo: perché con l’emanazione della legge 70/94, il legislatore aveva…
LEGGI
News del
23 aprile 2018

Nuove descrizioni EER (CER) sulla base della Rettifica alla decisione 2014/955/UE

Grazie alla Rettifica, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione Europea in data 06 aprile 2018, che modifica la decisione 2000/532/CE relativa all'elenco…
LEGGI
News del
23 aprile 2018

Computer Solutions riceve il Rating di Legalità

Il rating di legalità è uno strumento introdotto nel 2012 volto alla promozione e all'introduzione di principi di comportamento etico in ambito aziendale…
LEGGI
News del
23 aprile 2018

TRASPORTO INTERMODALE DEI RIFIUTI

Alcuni clienti che operano abitualmente con le isole maggiori, mi hanno interpellato allarmati in merito ad alcune comunicazioni che giungevano loro dai…
LEGGI
News del
9 marzo 2018

Caratteristica HP14: novità sull'applicazione del Regolamento (UE) N. 2016/1179 in applicazione dal 1 marzo 2018

Nei giorni scorsi è uscito un importante chiarimento del Ministero dell’Ambiente relativamente al Regolamento (UE) N. 2016/1179 in applicazione dal 1° marzo…
LEGGI
News del
6 febbraio 2018

Restituzione IV copia formulario via mail pec

La circolare del MATTM a firma Mariano Grillo, in risposta al quesito riguardante l’invio a mezzo PEC e firma digitale della IV copia FIR il cui contenuto è…
LEGGI
News del
2 febbraio 2018

5 LUGLIO 2018: AL VIA LA NUOVA CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI PER LA CARATTERISTICA HP14

A patire dal 05 luglio 2018 si applicherà la nuova classificazione dei rifiuti relativamente alla caratteristica HP14 «Ecotossico». Il Regolamento (UE) 2017/997…
LEGGI