Nuovi Modelli di Registro e Formulari...

...Sezioniamoli!

Come preannunciato sulle nostre pagine social, iniziamo la disamina dei nuovi modelli di Registro e Formulario partendo proprio dall'inizio: La sezione identificativa del Formulario.
Questa sezione è suggerita dalla normativa vigente… ma vecchia più di 40 anni (articolo 11 del decreto ministeriale 29 novembre 1978, pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 335 del 30 novembre 1978). Credo che se l’intento sia di proporre e discutere strumenti che debbano guardare al digitale, sull’onda della "digital trasformation" che tutti stiamo vivendo, le normative ed i regolamenti stantii dovrebbero essere dimenticati e sostituiti da soluzioni attuali che snelliscano gli adempimenti, piuttosto che appesantirli. Anche se i documenti oggetto della discussione per qualche motivo dovessero essere cartacei (cosa che non mi auguro ma che, vista la competenza digitale della platea di alcuni soggetti obbligati, potrebbe accadere) ritengo esistano strumenti di identificazione univoca dei Formulari emessi dai soggetti obbligati tali da assicurare la loro univocità e paternità senza dover ricorrere a modelli prestampati in quattro copie che obblighino alla compilazione manuale degli stessi o ad una produzione con strumenti informatici (stampanti ad impatto) che non esistono più sul mercato. È sufficiente per risolvere il problema, ad esempio, ispirarsi alle regole di numerazione delle fatture elettroniche di recente introduzione e trovare una soluzione alternativa e valida alla pre stampigliatura del numero del Formulario da parte di una tipografia autorizzata.
La platea di soggetti obbligati chiede a gran voce di poter utilizzare per la stampa dei formulari, fogli bianchi che essa stessa è in grado di numerare autonomamente in modo univoco nelle copie necessarie e previste, con gli strumenti tecnologici a disposizione ora e nel futuro che sono anche in grado di riprodurre il modello ministeriale nelle sue diverse accezioni.

Roberto Conforto




L'analisi sezione per sezione dei nuovi Modelli proseguirà sul gruppo V-FIR. CLicca qui per accedere: https://www.linkedin.com/groups/12105533/

NEWS IN EVIDENZA


News del
10 luglio 2020

Trasformazione digitale: cosa cambia nella gestione dei rifiuti

L'introduzione di strumenti innovativi, conseguenza del fenomeno della "Trasformazione Digitale", ha inevitabilmente rivoluzionato il "modo" in cui le aziende lavorano, comunicano, creano prodotti e/o…
LEGGI
News del
17 luglio 2020

DEPOSITO TEMPORANEO DEI RIFIUTI: SI TORNA AI QUANTITATIVI ORIGINARI

Passa anche il vaglio del Senato il DDl di conversione del “Decreto Rilancio” (DL 34/2020) contenente la proposta di CANCELLAZIONE delle modalità del DEPOSITO TEMPORANEO DEI RIFIUTI stabilite dall'…
LEGGI
News del
6 luglio 2020

DEVO Lab di SDA Bocconi “Platform Disruption & Platform Economy”

Pubblicato il report DEVO Lab di SDA Bocconi dal titolo “Platform Disruption & Platform Economy"; il box 7 è dedicato al WSX o Waste Services Exchange. Questo perché la ricerca edita da Bocconi,…
LEGGI
News del
30 giugno 2020

Parere favorevole per la direttiva (UE) 2018/851

Il 25 giugno è stato dato parere positivo da parte della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome allo schema di Dlgs di recepimento della “DIRETTIVA (UE) 2018/851 CHE MODIFICA LA DIRETTIVA…
LEGGI
News del
21 giugno 2020

Rifiuti, Roadmap per una Borsa Digitale Europea

La crisi ambientale rappresenta una delle più gravi emergenze a livello globale; per fronteggiarla è necessario disegnare nuove strategie che mettano in sicurezza la nostra salute ma anche, e…
LEGGI